Percorso

Attività AlunniRappresentazione finale del progetto: “Si va in scena”

Rappresentazione finale del progetto: “Si va in scena”

Le favole di Esopo protagoniste della Manifestazione di fine anno scolastico delle scuole secondarie di primo grado di Aiello Calabro e di Cleto.

 PHOTO-2018-06-10-12-13-19

 

 

L’idea di mettere in scena le favole di Esopo nasce dalla convinzione che esse abbiano una forte valenza educativa e didattica. Nella loro struttura elementare riflettono infatti spaccati di vita reale atti ad insegnare comportamenti corretti e a riconoscere ed accettare le regole che dovrebbero guidare e determinare l’agire umano. Abbiamo cosi realizzato, attraverso attività laboratoriali, la sceneggiatura di dieci favole:

 

Il lupo sazio e la pecora

La volpe e il cane

Il leone che ebbe paura di un topo e la volpe

I tre buoi e il leone

Il cinghiale e la volpe

Il padre e le figlie

La volpe e il becco

L’ asino e il cane che viaggiavano insieme

L’ uccellino e il pipistrello

La scimmia e il cammello

 

Indubbiamente l’attività teatrale costituisce uno strumento privilegiato all’interno del processo educativo perché, non solo facilita l’approccio del docente con gli alunni, quanto, attraverso le emozioni, predispone meglio all’apprendimento.

   Tra maschere e semplici elementi scenografici abbiamo portato sul palco i personaggi delle favole menzionate, per lo più animali, portatori di vizi e virtù umane. Abbiamo tratto la morale da ciascuna favola, estrapolandone una parola chiave che è stata associata ad un brano musicale in tema.

   Gli alunni si sono divertiti ad interpretare i vari personaggi studiando con impegno e serietà i ruoli e svolgendo con precisione i compiti loro affidati.

   Il Progetto ha offerto molteplici opportunità operative e formative promuovendo la socializzazione, l’inclusione, il confronto oltre all’ utilizzo delle tecniche espressive proprie dell’ arte teatrale. Gli alunni sono divenuti così protagonisti di fatti ed accadimenti lontani nel tempo ma anche estremamente attuali per le tematiche trattate.

   Il contesto rilassante e divertente ha consentito a tutti, anche ai più timidi, di mettersi in gioco superando brillantemente insicurezze e difficoltà. A riprova dell’alto valore educativo delle favole e della valenza educativa delle stesse, sul finire del XVII secolo, il re Luigi XIV fece realizzare in un labirinto alla Reggia di Versailles trentanove fontane con statue rappresentanti proprio alcune delle favole di Esopo.

photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-10
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-14
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-15
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-15_1
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-16
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-17
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-17_1
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-19
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-19_1
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-20
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-21
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-21_1
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-21_2
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-22
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-23
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-23_1
photo-2018-06-1...
photo-2018-06-10-12-13-24

 

 

Cerca nel sito

por calabria 14-20 rassegna

albo-sindacale

bullismo e cyberbullismo

Ultimi in evidenza

Calendario eventi

Giugno 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Ultimi eventi

Nessun evento

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

fse 2014-20

pon in chiaro

indire

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy